Volley Napoli Rainbow, nasce a Napoli la prima squadra arcobaleno di Volley

Valentino e Kevin sono due giovani richiedenti protezione internazionale che si sono rivolti al nostro Rainbow Center Napoli e che qui trovano molte attività laboratoriali di integrazione e di sostegno.

Loro seguono con molte altre persone, i laboratori d’integrazione linguistica, di canto corale ( corAcor-Napoli Rainbow Choir), il Cineforum di #omovies at home e imparano a cucinare al centro diurno dell’associazione i Ken che si chiama “Questa casa non è un Albergo”, servizio diurno e centro anti violenza del Rainbow Center Napoli che si svolge in un bene confiscato alla criminalità ed affidato dal Comune di Napoli alla ONLUS napoletana che veste i colori delle differenze Rainbow.

Valentino ci ha proposto di avviare un percorso sportivo – dichiara il presidente Carlo Cremona che è anche coordinatore del progetto Rainbow – ed è subito stato sostenuto dall’associazione che, sentita la grande partecipazione all’idea di formare una squadra non professionistica, si è mobilitata sia con esperti del settore sia incontrando l’assessore del Comune di Napoli Ciro Borriello ( delega allo sport).

Grazie ai preziosi consigli della campionessa di volley Federica Nina, Valentino ha trovato in Kevin un valido alleato ed hanno cominciato a inondare il web della loro ambizione che è stata accolta da una moltitudine di persone assai differenti tra loro.

E’ cosi che domenica 24 Marzo 2019 al Rainbow Center Napoli , c’è stata la prima riunione del gruppo web ed è nata la squadra “Volley Napoli Rainbow”.

La squadra ha le caratteristiche di una formazione internazionale, infatti ne fanno già parte ad oggi 3 richiedenti di protezione internazionale ( Venezuela, Sri Lanka e Senegal) ed altre 10 persone provenienti da molti comuni della città Metropolitana di Napoli.

L’obiettivo di Valentino e Kevin è quello di arrivare entro breve ad un gruppo di 20 persone che vogliano posare negli zaini gli smart phone e dedicarsi al collettivo, alla convivialità ed in primo luogo allo SPORT. Sogniamo, quando parliamo a mensa, che Napoli possa a breve essere capitale dei tornei internazionali di squadre composte da giocatori GAY per dire che è possibile sconfiggere l’omofobia nello sport e che questa battaglia sia internazionale e vorremmo che anche questo tema possa essere degno di considerazioni alle prossime Universiadi.

Se vuoi entrare in squadra, ti aspettiamo ogni 15 giorni, di domenica, per tre ore di sport e di amicizia.

Valentino e Kevin, cercano sostegno materiale ed econominco per poter realizzare questo sogno , perchè lo sport ha dei costi di gestione che, per le persone vulnerabili come loro, è davvero proibitivo.

vai alla pagina Volley Napoli Rainbow

Lascia un commento