Bando Servizio Civile Universale

PARTECIPA A FREEDOM

Guida alla compilazione della domanda

Il 21 dicembre 2020 il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale (DPGSCU) ha emanato il bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale da realizzarsi in Italia, all’estero e nei territori delle regioni interessate dal Programma Operativo Nazionale- Iniziativa Occupazione Giovani (PON-IOG “Garanzia Giovani” – Misura 6).

Con avviso del 15 gennaio il DPGSCU ha integrato il bando aggiungendo ulteriori posti disponibili e prorogando a lunedì 15 febbraio 2021 alle ore 14 il termine per la presentazione delle domande di partecipazione. In seguito a questa integrazione è stato finanziato anche il programma “Le persone al centro” portando così a 163 i progetti Amesci da attuare su tutto il territorio nazionale ed in 12 paesi esteri, per un contingente complessivo di 2.398 volontari.

Agli operatori volontari verrà corrisposto un rimborso mensile di € 439,50, cui si aggiungerà un’indennità giornaliera (dai 13 ai 15 euro, a seconda del paese di destinazione) per coloro che svolgeranno il servizio all’estero.

approfondimento sul sito www.amesci.org



MODALITA’ DI INVIO DELLE DOMANDE


Le domande possono essere presentate esclusivamente attraverso il sito domandaonline.serviziocivile.it del Dipartimento per le Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale, che consente di inviare l’istanza di partecipazione attraverso PC, tablet o smartphone. Per accedere al sito è necessario essere in possesso delle credenziali SPID, oppure di quelle fornite dal Dipartimento, che potrai ottenere seguendo tutte le informazioni contenute nella guida alla SPID.

Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle sopra indicate non saranno prese in considerazione (art. 4 del bando). In caso di errata compilazione, è consentito annullare la propria domanda e presentarne una nuova fino al giorno e all’ora di scadenza del bando.

Il termine per partecipare è fissato alle ore 14.00 del 15 febbraio 2021.

approfondimento sul sito www.amesci.org


CHI PUO’ PARTECIPARE?


Possono partecipare tutti i giovani in possesso dei requisiti qui di seguito indicati.

N.B. Le informazioni rappresentano una sintesi dei criteri di partecipazione
contenuti nel bando all’art. 2. Si raccomanda di prendere visione del testo integrale.

Progetti Servizio Civile Universale:

  • Essere in possesso di cittadinanza italiana, europea, o extra Unione Europea con regolare permesso di soggiorno
  • Aver compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda***
  • Non aver riportato condanne secondo quanto previsto dall’art. 2 del bando

***Possono presentare domanda di Servizio Civile i giovani che nel corso del 2020 hanno interrotto lo svolgimento del servizio a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, anche se hanno compiuto il ventottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età alla data di invio dell’istanza di partecipazione. Ciò sarà possibile solo a seguito dell’entrata in vigore nei prossimi giorni del decreto legge del 28 ottobre 2020 n. 137 (articolo 12-quater).

Info contatti

Associazione i Ken Onlus – Rainbow Center Napoli ” a Silvia Ruotolo” Bene confiscato alla Mafia

Orari lavorativi della nostra sede:
Dal lunedì al venerdì
Dalle 9.00 alle 14.00
Dalle 14.00 alle 19.00

approfondimento sul sito www.amesci.org

NOTA: in riferimento alla comunicazione emanata dal Dipartimento delle Politiche Giovanili e Servizio Civile Universale lo scorso 19 gennaio 2021, concernente le informazioni sulla vaccinazione anti Covid- 19 nei progetti inseriti nel Bando di selezione per operatori volontari con scadenza 15/01/2021, si è reso necessario modificare la scheda di sintesi del progetto “Freedom”  pubblicata sul nostro sito inserendo, così come indicato dalla succitata nota del Dipartimento,  la voce “eventuali requisiti richiesti”  dove si indica all’ aspirante candidato che per poter svolgere le attività previste in quello specifico progetto occorre necessariamente sottoporsi a vaccinazione anti Covid_19 al fine di rendere consapevole la loro adesione al progetto.

Rassegna Stampa uff stampa Alessandro Savoia

https://www.ilmattino.it/noi/servizio_civile_lgbt-5753273.html

https://www.agenzianova.com/a/60212ec8d8d8f7.69416998/3305630/2021-02-08/volontariato-servizio-civile-per-la-prima-volta-in-associazione-lgbt-a-napoli

https://www.affaritaliani.it/cronache/servizio-civile-universale-per-la-prima-volta-in-associazione-con-lgbt-721513.html

https://www.ildenaro.it/volontariato-a-napoli-progetto-di-servizio-civile-gestito-da-unassociazione-lgbt-e-la-prima-volta/

https://www.ilroma.net/curiosita/volontariato/servizio-civile-universale-la-prima-volta-associazione-lgbt-rafforza-la

Napoli, in bene confiscato primo progetto Lgbt di servizio civile

Napoli, in bene confiscato primo progetto Lgbt di servizio civile Napoli, 8 feb. (LaPresse) – Per la prima volta un’associazione Lgbt realizzerà un progetto di Servizio civile universale. Si tratta di iKen onlus, che opera a Napoli nel bene confiscato affidatogli dal Comune e intitolato a Silvia Ruotolo ed a tutte le vittime innocenti della mafia, presieduta da Carlo Cremona. La onlus è stata già incubatore di tantissime attività sociali e culturali. ‘Freedom’ è il nome del progetto di assistenza alle persone più fragili della comunità Lgbt, il primo di accompagnamento ai servizi territoriali come ad esempio quello legale o quello sanitario. Il progetto verrà messo in campo in collaborazione  con AMESCI, associazione nazionale di promozione sociale attiva in Italia e in 14 paesi esteri per lo sviluppo del capitale umano attraverso l’empowerment delle giovani generazioni, coinvolgendo 4 giovani italiani e stranieri con regolare permesso di soggiorno di età compresa tra 18-28 anni, ai quali verrà corrisposto un rimborso mensile di 439,50 euro per un anno. L’azione verrà realizzata presso il Rainbow center Napoli ‘sportello a Silvia Ruotolo’, all’interno della sede dell’associazione iKen nel bene confiscato, sede sia degli sportelli che della casa rifugio inaugurata nel 2017 e tutt’ora in funzione. “Grazie al servizio civile i giovani Lgbt – spiega Carlo Cremona presidente iKen – saranno istruiti alle attività di sostegno e gestione dei bisogni dei cittadini della loro comunità intercettati sul territorio. Un progetto di grande impatto sociale, importante risorsa per anziani senza famiglia, anche per piccole faccende come fare la spesa e pagare le bollette. Un’opportunità di professionalizzazione per nuovi servizi nello spazio del Rainbow center tra i quali quelli del laboratorio di attività culturale dell’Omovies film festival. Attraverso il laboratorio di integrazione sociolinguistico si offrirà anche una occasione agli stranieri con diritto di asilo: in molti casi giovani con esperienze e titoli di studio di alto profilo in grado di attività una rete internazionale”. CRO CAM ves/ctr 081356 FEB 21

https://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/02/08/news/volontariato_servizio_civile_per_la_prima_volta_in_associazione_lgbt_a_napoli-286600852/

https://www.napolitoday.it/annunci/lavoro/servizio-civile-associazione-lgbt-napoli.html

ADN1068 7 CRO 0 ADN CRO NAZ SERVIZIO CIVILE: CON IKEN ONLUS PER LA PRIMA VOLTA IN ASSOCIAZIONE LGBT = Progetto AMESCI, rafforza la solidarietà durante la pandemia Covid Napoli, 8 feb. (Adnkronos/Labitalia) – Per la prima volta un’associazione Lgbt realizzerà un progetto di Servizio Civile Universale. Si tratta di iKen Onlus (www.i-ken.org) che opera a Napoli nel bene confiscato affidatogli dal Comune e intitolato ”a Silvia Ruotolo ed a tutte le vittime innocenti della mafia”. La Onlus è presieduta da Carlo Cremona già incubatore di tantissime attività sociali e culturali. ”Freedom” è il nome del progetto di assistenza alle persone più fragili della comunità Lgbt, il primo di accompagnamento ai servizi territoriali come ad esempio quello legale o quello sanitario. Il progetto verrà messo in campo in collaborazione con AMESCI, associazione nazionale di promozione sociale attiva in Italia e in 14 Paesi esteri per lo sviluppo del capitale umano attraverso l’empowerment delle giovani generazioni, coinvolgendo 4 giovani italiani e stranieri con regolare permesso di soggiorno di età compresa tra 18-28 anni, ai quali verrà corrisposto un rimborso mensile di 439,50 euro per un anno. L’azione verrà realizzata presso il Rainbow Center Napoli ”Sportello a Silvia Ruotolo”, all’interno della sede dell’associazione iKen nel bene confiscato, sede sia degli sportelli che della casa rifugio inaugurata nel 2017 e tutt’ora in funzione e collaborerà con lo sportello ”Nuovi Diritti” presso la Cgil Napoli. (segue) (Map/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 08-FEB-21 15:54 NNNN